ARMONIE E GEOMETRIE – Maria Teresa Guala – Narciso dall’Orto

Durata: dal 18 novembre al 2 dicembre 2017
Inaugurazione 18 novembre alle ore 17.30
Direzione artistica e curatela: Loredana Trestin Curatrice D’arte
Assistente curatore: Cristina Bianchi
Grafica e web: Anna Maria Ferrari
Foto inaugurazione: Gloria Ferrari
Orario: dal martedì al sabato dalle 14.30 alle 18.30, lunedì chiuso
Loredana: 331 646 5774, Cristina: 347 455 9985
Location: Divulgarti Eventi al Ducale – Genova Palazzo Ducale, Cortile Maggiore Piazza Giacomo Matteotti, 9, 16123 Genova

| Invito Armonie e geometrieDepliant Armonie e geometrie |

Questo slideshow richiede JavaScript.

ARMONIE GEOMETRIE MARIA TERESA GUALA

La pittura di Maria Teresa Guala è una pittura d’istinto e di carattere che abbraccia un mondo di sentimenti. Si evince un attento esame del mondo circostante, una continua volontà di andare oltre le apparenze esteriori; un turbinio di colori dove l’elemento reale trascende sulle ali della fantasia, dove i propri pensieri vengono trasformati in simboli suggestivi e provocatori.
Le sue opere sono un invito ad entrare in immagini inondati dalla luce di soli colori eliminando l’idea del viaggio ignoto; hanno il sapore della vita di cui si raccontano i particolari, a volte apparentemente nascosti, attraverso il segno e il colore.

Loredana Trestin

ARMONIE E GEOMETRIE – NARCISO DALL’ORTO

Il dualismo di una visione poetica dell’universo fondata su “leggi” matematiche è ciò che è alla base dell’opera di Narciso Dall’Orto.
L’albero si scompone geometricamente, i rami sono intrecci armonici “su base binaria”, anche i colori diventano rarefatti. Lo sfondo generalmente scuro esalta forme e colori dell’oggetto simbolico raffigurato, regalandoci l’interpretazione della realtà assolutamente personale dell’artista.
La scomposizione dell’oggetto rappresentato e dell’ambiente, il gioco tra superfici e colori neutri (sfondo monocromo nero, colore legno chiaro naturale…), sono elementi che ritroviamo anche nelle altre tematiche e tecniche che caratterizzano l’opera dell’artista, dai paesaggi, alle tarsie lignee, alle sculture.
L’artista recupera nelle tarsie la maestria degli artigiani liguri nel lavorare il legno, mantenendo però la sua visione lineare e sintetica. Ecco che prendono vita paesaggi, figure danzanti, oggetti di vita quotidiana, immagini floreali, cavalli, pappagalli in volo, elementi simbolici e in movimento.
Musicalità di forme e colori, sintesi della visione e simbolismo sono quindi elementi che caratterizzano lo sguardo curioso e attento dell’artista, che ci restituisce, con una elaborazione personale e armonica, la sua visione e il suo sentire.

Anna Maria Ferrari

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva